giovedì, 21 Ottobre 2021

Assisi, via vai sospetto a casa del pusher: spacciatore recidivo in manette. Multa di 3mila euro

Già sorpreso a spacciare durante il lockdown è stato "incastrato" dalla confessione del cliente

Da non perdere

Gli agenti dell’Ufficio Anticrimine del Commissariato di Assisi hanno sorpreso un 36enne italiano, già arrestato qualche mese perché sorpreso a spacciare durante il lockdown. Il transitare nei pressi della casa del 36enne di un 31enne, anch’egli della zona già noto alle Forze dell’ordine per i suoi numerosi precedenti nonché assuntore abituale di sostanze stupefacenti, ha insospettito gli agenti di polizia che hanno deciso di osservarne i movimenti.

Il 31enne dopo una breve sosta nell’abitazione del 36enne, è stato bloccato dagli agenti, l’uomo durante il controllo ha consegnato di sua spontanea volontà della marijuana e dell’hashish per un peso complessivo superiore di poco al grammo, lo stesso ha ammesso di aver acquistato la sostanza poco prima dal 36enne, confidando che non fosse la prima volta e che si mettevano d’accordo tramite un social web. Per questo motivo il 31enne sarebbe stato segnalato alla Prefettura come assuntore abituale di sostanze stupefacenti.

Compiuti gli accertamenti del caso, è stata operata una perquisizione domiciliare d’urgenza presso l’abitazione dello spacciatore; all’interno della casa, nascosto dentro un vasetto per le sorprese dell’uovo di cioccolato, i poliziotti hanno trovato circa 6.5 grammi di hashish e 10 grammi di marjuana pronti per essere venduti. Il 36enne è stato dichiarato in stato di arresto e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria la quale, nella mattinata odierna ha convalidato l’arresto e condannato l’uomo ad un anno di reclusione e 3mila euro di multa.

Ultime notizie