martedì, 15 Giugno 2021

Valle d’Aosta, la zona rossa non è bastata: clienti serviti senza mascherina multati gestori dei locali

Controlli nei locali di numerosi Comuni, le infrazioni rilevate hanno riguardato, principalmente, il mancato uso della mascherina da parte dei gestori dei locali controllati, che servivano i clienti al bancone senza indossarla

Da non perdere

Lo choc della zona rossa vissuto dalla Valle d’Aosta nelle ultime settimane, a quanto pare non è stato sufficiente. Nel mese di maggio sono proseguiti i controlli della Polizia di Stato sul rispetto delle norme previste per la zona arancione, in vigore fino alla scorsa settimana.

Gli uomini della Polizia Amministrativa, Sociale e dell’Immigrazione della Questura di Aosta hanno effettuato mirati servizi su tutto il territorio regionale: sono stati controllati 51 esercizi commerciali e identificate 123 persone. Le sanzioni elevate per violazioni alla normativa covid-19 sono state 15, delle quali: cinque ad Aosta, tre a Chatillon, Villeneuve e Montjovet e una sanzione a Charvensod.

Le infrazioni hanno riguardato, principalmente, il mancato uso della mascherina da parte dei gestori dei locali controllati, che servivano i clienti al bancone senza indossarla; la stessa violazione è stata commessa anche da parte di alcuni avventori.

I controlli sono stati estesi in diversi comuni, quali Sarre, Saint-Christophe, Saint-Pierre, Aymavilles, Morgex, La Salle, Courmayeur, Verres, Issogne, Saint-Vincent, Chambave, Nus, Quart e Gressan, dove non sono state rilevate inadempienze o irregolarità.

Ultime notizie