mercoledì, 23 Giugno 2021

Tokyo, quarta ondata di Covid in Giappone: Olimpiadi in bilico

Per il sindacato dei medici nipponici, organizzare i Giochi in base a queste condizioni sarebbe "un atto irresponsabile nei confronti degli stessi atleti".

Da non perdere

Naoto Ueyama, direttore dell’associazione dei medici giapponesi, lancia l’allarme e suggerisce al governo di Tokyo di cancellare le Olimpiadi, in calendario per questa estate, definendole ”estremamente pericolose”. Sul Paese, infatti si è abbattuta la quarta ondata del Covid.

Per il dottor Ueyama, “tutti i tipi di variante del virus che esistono in diversi luoghi del mondo si troverebbero a essere concentrati a Tokyo”, dato che per la manifestazione è previsto un afflusso di oltre 100mila persone, tra atleti sportivi e staff tecnico. Il direttore dell’associazione non ha escluso la possibile creazione di una variante dalla stessa capitale questa estate, nel caso in cui le Olimpiadi dovessero effettivamente andare avanti.

In realtà, la posizione del sindacato dei medici nipponici riflette in gran parte anche la volontà dell’opinione pubblica, che è assolutamente contraria all’organizzazione dell’evento.

Effettivamente, il Giappone è molto indietro con la campagna vaccinale, e il numero dei tamponi eseguiti è di gran lunga inferiore alla media dei Paesi occidentali; per Ueyama, organizzare i Giochi in base a queste condizioni sarebbe “un atto irresponsabile nei confronti degli stessi atleti”.

Ultime notizie