giovedì, 24 Giugno 2021

Operazione “GOALS”: Agenzia delle Dogane contro il traffico di droghe sintetiche

L’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e la Guardia di Finanza hanno partecipato all'operazione congiunta denominata “GOALS” permettendo il sequestro di droghe sintetiche

Da non perdere

L’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e la Guardia di Finanza hanno partecipato all’operazione congiunta denominata “GOALS” (Global joint enforcement
Operation Against Looming Synthetic drugs), promossa dall’Organizzazione Mondiale delle
Dogane OMD – WCO con l’obiettivo di contrastare il traffico illegale di droghe sintetiche.

L’operazione, attuata in collaborazione con i principali Uffici di collegamento dell’intelligence
regionale ha visto la partecipazione a livello nazionale di 79 Amministrazioni doganali e diverse organizzazioni internazionali tra cui, l’Organo internazionale per il controllo degli stupefacenti (The International Narcotics Control Board – INCB), l’Ufficio delle Nazioni Unite per il controllo delle droghe e la prevenzione del crimine (The United Nations Office on Drugs and Crime – UNODC), l’INTERPOL e l’EUROPOL.

Il fine principale dell’operazione è stato il contrasto al traffico di droghe sintetiche gestito dalle organizzazioni criminali transnazionali, ma l’operazione ha incluso anche attività di controllo per ogni altra droga illecita e precursori chimici rilevati nell’ambito delle attività operative.

Il 12 maggio si è svolta la riunione di de-briefing dell’operazione doganale congiunta, nella quale sono state illustrate le attività concluse ed i risultati ottenuti.
Dopo oltre due mesi di attività, l’operazione GOALS ha registrato a livello mondiale 937
sequestri pari a circa 6,78 tonnellate di droga, di cui 2,325 tonnellate relative a droghe sintetiche.

Tra il 1° e il 19 febbraio 2021,  sul territorio italiano nella fase operativa dell’Operazione, sono stati registrati sequestri rilevanti presso il porto di Gioia Tauro: circa 1.300 kg. di cocaina proveniente dal Sud America che hanno definito l’Italia come il principale Paese in termini di quantità sequestrata durante l’Operazione.

Le attività di controllo hanno dato un ottimo risultato anche in relazione ai sequestri di Khat effettuati presso l’aeroporto internazionale di Malpensa (173 Kg), confermando l’Italia, in ambito globale, come il paese dove si è registrato il maggior numero di sequestri, in termini di quantità, per tipologia di droga.

Numero importante anche per i sequestri di casi relativi a spedizioni di cannabis prevalentemente presso gli scali aeroportuali di Milano Linate e Malpensa e sequestri minori di oppiodi e psychedelic drugs a seguito passeggeri e per spedizioni postali.

Il Segretario Generale dell’OMD, Kunio Marikuriya ha dichiarato: “Il successo di questa operazione dimostra ancora una volta che il coordinamento rafforzato tra le varie parti coinvolte svolge un ruolo chiave nella lotta contro il traffico illecito”.

Ultime notizie