mercoledì, 23 Giugno 2021

Lavoro, Cig gratuita ma senza licenziare: il via dal 1° Luglio

Nel Decreto Sostegni bis, il Governo intende limitare i licenziamenti offrendo alle aziende del settore edile e industriale l'opportunità di ricevere la cig gratuitamente.

Da non perdere

Nel Decreto Sostegni bis, il Governo intende limitare i licenziamenti offrendo alle aziende del settore edile e industriale l’opportunità di ricevere la cig gratuitamente.

Si tratta del Codice identificativo di gara, uno strumento a disposizione dell’Anac per tracciare i flussi finanziari in caso di contratti pubblici e controllare che tutto venga svolto secondo le regole. Attualmente la cig ha un costo di funzionamento del 9-15% della retribuzione.

Palazzo Chigi, vuole quindi allinearsi agli altri Paesi europei che da sempre hanno preso questa strada, garantendo la cig gratuita anche dopo l’1 luglio. Le aziende quindi non avrebbero la possibilità di scelta tra usare la cig a pagamento o quella gratuita; prendere la cig gratuita prevede l’impegno però di non licenziare nessun dipendente.

Occorre ricordare che, a sostegno dell’occupazione, fino al 30 giugno c’è la cassa integrazione covid gratuita e il divieto di licenziamento totale per tutte le aziende, sia quelle che usano cig sia quelle che non la usano.

Ultime notizie