giovedì, 24 Giugno 2021

Cessate il fuoco, dai portuali di Ravenna a Biden: tutti contro il riarmo

Il 3 giugno è previsto uno sciopero dei lavoratori del porto di Ravenna; qui arriverà una nave con materiale bellico destinato al porto israeliano di Ashdod. Il premier Benyamin Netanyahu e il segretario di Stato americano Antony Blinken hanno discusso su come impedire il riarmo di Hamas.

Da non perdere

A Ravenna il 3 giugno è previsto uno sciopero proclamato dai sindacati dei lavoratori del porto di Ravenna.

In tale data, comunicano Filt Cgil, Fit Cisl e Ultratrasporti, è attesa una nave che conterrà materiale bellico destinato al porto israeliano di Ashdod. I sindacati hanno spiegato che i lavoratori del porto di Ravenna “non vogliono essere complici di quel tragico conflitto o della messa in pericolo del fragile cessate il fuoco in corso”.

Ed è di qualche istante fa la notizia che il premier Benyamin Netanyahu e il segretario di Stato americano Antony Blinken hanno discusso su come impedire il riarmo di Hamas.

Netanyahu ha avvertito di una possibile reazione nel momento in cui vi fosse un nuovo attacco da parte di Hamas, ma ha ribadito che “Israele è interessato ad estendere le proprie relazioni col mondo arabo ed islamico”.

Infine, il premier Netanyahu ha lodato il presidente americano Joe Biden per le parole pronunciate sulla necessità di riconoscere Israele quale “Stato ebraico”.

https://www.facebook.com/portoravennanews/posts/1685591674983071

 

Ultime notizie