giovedì, 28 Ottobre 2021

Eurovision 2022, il direttore di Rai1: “Immagino Roma e conduttori”

La prossima edizione della competizione internazionale si terrà in Italia. Rai1 pensa già a location e conduzione. Sui social spuntano i nomi dei papabili presentatori

Da non perdere

“Pensando ai Måneskin ed essendo romano, immagino Roma come città alveo di questa manifestazione” dice al Corriere della Sera Stefano Coletta, direttore di Rai1 in merito alla prossima edizione degli Eurovision Song Contest

Dopo la vittoria della rock band romana, la competizione internazionale si terrà in Italia e sono già molte le città che si stanno candidando per ospitare gli artisti delle nazioni partecipanti. “Uno dei grandi privilegi della Rai è la cooperazione profonda che c’è con le diverse città italiane – continua Coletta – Alla fine, in maniera rigorosa, dovremo scegliere l’impianto televisivo che possa inglobare al meglio la complessità di uno spettacolo come questo”.

Per il direttore di Rai1, riportare l’Eurovision nel Belpaese dopo 31 anni sarà l’occasione per mostrare la grande capacità della rete di “guidare una macchina così complicata e articolata”. Sulle teorie in merito alle copiose spese che il servizio pubblico dovrà affrontare per l’organizzazione dell’evento, Coletta è consapevole delle risorse necessarie per la buona riuscita della competizione, ma si tratta di un’occasione “talmente ghiotta che si troverà il modo per fare uno show di livello”.

Non c’è tempo da perdere. “Tra maggio e giugno si mette a punto Sanremo, subito dopo si passerà all’Eurovision”; il direttore sta già pensando alla conduzione e sui social fioccano i nomi di Alessandro Cattelan, orfano di XFactor e in arrivo su Rai1 a settembre, e l’amato duo radiofonico Ema Stockolma – Andrea Delogu, già conduttrici di Sanremo su Radio2 con Gino Castaldo.

Ultime notizie