lunedì, 14 Giugno 2021

Covid Italia, 3.995 nuovi casi: bollettino del 23 maggio. I morti sono 72 numero più basso del 2021

I dati sull'emergenza coronavirus in Italia nel bollettino epidemiologico giornaliero del 23 maggio. Nessun morto in Sardegna e Val d'Aosta.

Da non perdere

Consueto appuntamento giornaliero con il bollettino epidemiologico giornaliero sull’emergenza coronavirus in Italia che riporta 3.995 nuovi casi di contagio. I morti riportati dal bollettino di oggi sono 72. Il totale dei casi Covid da inizio pandemia è di 4.192.183; il totale dei decessi è di 125.225. Nell’Italia, che da lunedì sarà tutta in zona gialla, il coprifuoco è in vigore dalle 23 alle 5.

Valle d’Aosta
Scende a 15 il totale dei contagi da coronavirus in Valle d’Aosta oggi, 23 maggio, che registra nessun nuovo decesso. Nel totale, nelle ultime 24 ore, sono stati analizzati 178 tamponi. Nelle ultime 24 ore non si registrano ulteriori decessi.

Emilia Romagna
Scende a 299 il totale dei contagi da coronavirus in Emilia Romagna oggi, 23 maggio, secondo i dati del bollettino della regione che registra altri 6 morti. Effettuati 12.685 tamponi nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi è del 2,3%.

Friuli Venezia Giulia
Scende a 31 il totale dei contagi da coronavirus in Friuli Venezia Giulia oggi, 23 maggio, secondo i dati del bollettino della regione che registra 1 morto. Scendono i ricoveri nelle terapie intensive e quelli in altri reparti sono invece 57. Lo comunica il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia con delega alla Salute, Riccardo Riccardi.

Puglia
Scende a 274 il totale dei contagi da coronavirus in Puglia oggi, 23 maggio, secondo i dati del bollettino della regione che registra altri 20 morti. Analizzati 6.377 tamponi che hanno evidenziato la seguente distribuzione dei contagi: 80 in provincia di Bari, 29 in provincia di Brindisi, 50 nella provincia Bat, 58 in provincia di Foggia, 43 in provincia di Lecce, 12 in provincia di Taranto, 2 casi di provincia di residenza non nota.

Calabria

in Calabria ad oggi sono stati sottoposti a test 778.722 soggetti per un totale di 847.263 tamponi eseguiti (allo stesso soggetto possono essere effettuati più test). Le persone risultate positive al Coronavirus sono 65.881 (+165 rispetto a ieri), quelle negative 712.841. Sono questi i dati giornalieri relativi all’epidemia da Covid-19 comunicati dal dipartimento Tutela della Salute, che fanno inoltre registrare +4 terapie intensive, +129 guariti/dimessi e 2 morti.

Sardegna
Scende a 20 il totale dei contagi da coronavirus in Sardegna oggi, 23 maggio, secondo i dati del bollettino della regione, che registra nessun nuovo decesso. In calo i ricoveri in reparti non intensivi, stabile il numero di pazienti in terapia intensiva. In isolamento domiciliare ci sono 13.209 persone e i guariti sono complessivamente 41.559.

Toscana
Scende a 382 il totale dei contagi da coronavirus in Toscana secondo il bollettino di oggi, 23 maggio, che registra altri 8 morti. Il governatore della Regione Eugenio Giani: “I nuovi casi registrati in Toscana su 16.834 test di cui 11.014 tamponi molecolari e 5.820 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 2,27% (6,0% sulle prime diagnosi). I vaccini attualmente somministrati sono 1.856.068”.

Marche
Scende a 107 il totale dei contagi da coronavirus nelle Marche oggi, 23 maggio, secondo i dati del bollettino della regione, che registra un rapporto positivi/testati pari al 3%. Nelle ultime 24 ore sono stati testati 3746 tamponi: 1889 nel percorso nuove diagnosi (di cui 459 nello screening con percorso Antigenico) e 1857 nel percorso guariti (con un rapporto positivi/testati pari al 5,7%).

Lazio
Scende a 413 il totale dei contagi da coronavirus nel Lazio secondo il bollettino di oggi, 23 maggio, che registra altri 8 morti. Nelle ultime 24 ore analizzati 10.519 tamponi molecolari e oltre 10mila antigenici, per un totale di oltre 21mila test. “I ricoverati sono 1255 (-28). I guariti 1109, le terapie intensive sono 194 (-1). Il rapporto tra positivi e tamponi e’ al 3,9%”, comunica in una nota l’assessore alla Sanità e Integrazione socio-sanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

 

Ultime notizie