sabato, 23 Ottobre 2021

Covid, in calo ricoveri e contagi: dal 24 maggio Italia tutta gialla. La normalità si avvicina

Dal 24 maggio lo Stivale sarà tutto giallo: dopo mesi di restrizioni una boccata di libertà per l'Italia. Parte dell'Italia punta già alla zona bianca

Da non perdere

Il Ministro della salute, Speranza, firmando l’ordinanza di venerdì 21 maggio ha confermato l’Italia tutta in giallo da Nord a Sud. Dopo mesi di chiusure e restrizioni a causa dell’emergenza sanitaria, finalmente l’Italia sembra prestarsi ad un miglioramento che consente una boccata di libertà. Da lunedì 24 maggio anche la Valle d’Aosta, unica regione rimasta nella fascia di rischio moderato fino ad oggi, sarà in giallo.

La penisola registra un tasso di positività dell’1,6%, in calo rispetto all’1,9% del giorno prima (-0,3%) e il più basso del 2021. Nelle ultime ore sono calati i contagi: 4.717 positivi rispetto ai precedenti 5.218. Le vittime sono 125 in un giorno (24 solo della Campania relative ai mesi scorsi ed emerse da una verifica delle Asl), rispetto ai precedenti 218. In terapia intensiva ci sono 1.430 persone (-39), 9.488 i pazienti ricoverati con sintomi nei reparti ordinari, 437 in meno nelle ultime 24 ore. Quanto alla campagna vaccinale si procede con le somministrazioni: 30.490.624 il totale delle somministrazioni e 9.997.294 hanno completato il ciclo vaccinale.

Da poco più di qualche giorno è stato applicato il nuovo criterio, per il quale si deciderà il colore delle Regioni, in base all’incidenza settimanale. Dal primo giugno le prime tre Regioni a passare in bianco saranno Molise, Friuli Venezia Giulia e Sardegna. E dal 7 giugno, potrebbe toccare anche a Liguria, Umbria, Abruzzo e Veneto.

Cosa cambia in bianco? Non ci sarà nessun coprifuoco e le attività riapriranno tutte senza nessuna eccezione. Mentre per chi rimane in zona gialla le novità introdotte sono diverse: fino al 6 giugno 2021 il coprifuoco resta in vigore dalle 23.00 alle 5.00 del mattino, fatti salvi gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, da situazioni di necessità ovvero per motivi di salute. Dal 7 giugno al 20 giugno, in zona gialla, sarà in vigore il coprifuoco dalle 24.00 alle 5.00. Dal 21 giugno, invece non ci saranno più limiti orari per gli spostamenti.

Sarà possibile anche dal 24 maggio tornare in palestra, anticipando la riapertura. Dal 1° giugno all’aperto e dal 1° luglio al chiuso, sarà consentita la presenza di pubblico, nei limiti già previsti per tutte le competizioni o eventi sportivi.

Ultime notizie