sabato, 19 Giugno 2021

Nuoto, Europei di Budapest: Simona Quadrella regina del mezzofondo

Doppietta azzurra sul podio dei 1500 metri stile libero: prima la Quadarella, terza Martina Caramignoli. Bronzo per la staffetta femminile 4x200 stile libero.

Da non perdere

Quinta giornata di gare alla Duna Arena di Budapest che ospita gli Europei di Nuoto. Tanti gli azzurri in vasca per le finali e le semifinali in programma nel pomeriggio. E qualcuno, ancora in cerca di un pass per le Olimpiadi di Tokyo.

Simona Quadarella conquista il suo quinto oro e si conferma regina del mezzofondo europeo, vincendo i 1500 stile libero con il tempo di 15’53”59. Seconda la russa Anastasia Kirpichnikova e medaglia di bronzo per un’altra azzurra in gara, Martina Caramignoli, che ha chiuso in 16’05”81.

L’obiettivo era portare a casa un altro oro“, ha detto la Quadarella, ai microfoni di Rai Sport, “confermarmi campionessa europea e ci sono riuscita. Mi è venuto anche un po’ da piangere per la contentezza. È vero che speravo di fare un po’ meglio nel crono, ma va bene così“. Martina Caramignoli commenta così la sua medaglia di bronzo: “Sono davvero contenta di questo risultato, che arriva a sette anni dall’ultimo bronzo europeo. Martedì compio 30 anni, mi sono fatta un bel regalo“.

Nel fondo maschile, Gabriele Detti e Gregorio Paltrinieri disputeranno la finale degli 800 Stile Libero nella giornata di domani.

Argento per Margherita Panziera, nella ripetizione della finale dei 100 dorso. Rimasta ai piedi del podio nella prima finale, la Panziera ha beneficiato delle ripetizione della gara a causa di una partenza contestata, migliorando la prestazione e andando molto vicina al suo record personale.

Ancora in cerca di un pass per Tokyo la squadra femminile della Staffetta 4×200 Stile Libero Donne. Le azzurre – entrate in finale in prima posizione, seguite da Israele, Danimarca, Gran Bretagna, Belgio, Ungheria, Polonia e Francia – ha conquistato una medaglia di bronzo, dietro a Gran Bretagna e Ungheria: Stefania Pirozzi, Sara Gailli, Simona Quadarella (che sostituisce Lisa Angiolini, che ha nuotato in semifinale) e Federica Pellegrini.

Si annuncia esaltante la finale dei 50 rana. Conquistano l’accesso due azzurri: il primatista italiano (26”39) Nicolò Martinenghi e Alessandro Pinzuti che entrano con il terzo e il quinto crono.

In finale domani anche Ilaria Cusinato e Sara Franceschi che, dopo un’accesa semifinale, centrano la finale nei 200 Misti dove si batteranno con le big.

Delusione per Piero Codia e Thomas Ceccon nei 50 farfalla: chiudono rispettivamente al settimo e all’ottavo posto la finale; per Silvia Di Pietro nella semifinale nei 100 Stile Libero.

Ultime notizie