mercoledì, 22 Settembre 2021

Eruzione notturna per l’Etna: lava dal cratere Sud-Est

L'attività stromboliana è iniziata intorno all'1.34, alle 4.10 è stata registrata la fase di maggiore energia, alle 4.54 è terminata.

Da non perdere

Nuovo parossismo per l’Etna dopo quello del 19 maggio, dove l’Istituto Nazionale di geofisica e vulcanologia ha osservato la fontana di lava “Franco Battiato”, rinominata così dopo la scomparsa del cantautore. La fontana di lava e l’emissione di cenere sono state trasportate dal vento in direzione Sud-Est.

Il fenomeno è stato visibile da grandi distanze ed è cominciato con la ripresa di attività stromboliana intorno all’1.34, interessando il cratere di Sud-Est, dal quale è emersa una colata lavica.

Secondo l’Ingv alle 4.10 è stata registrata la fase di maggiore energia, mentre alle 4.54 l’attività di fontana di lava è terminata. Lungo il fianco del cretere di Sud-Est, esteso in direzione Sud-Ovest, è presente un piccolo trabocco lavico, l’evento non ha influito sulla regolare operatività dell’aeroporto internazionale di Catania.

Ultime notizie