giovedì, 24 Giugno 2021

Novità Decreto Sostegni bis: in bozza taglio oneri bolletta e agevolazione Tari

Ulteriori misure a sostegno di imprese, Alitalia, turismo e moda.

Da non perdere

“In relazione al perdurare dell’emergenza epidemiologica, al fine di attenuare l’impatto finanziario sulle categorie economiche interessate dalle chiusure obbligatorie o dalle restrizioni nell’esercizio delle rispettive attività è istituito, nello stato di previsione del Ministero dell’interno, un fondo con una dotazione di 600 milioni di euro per l’anno 2021, finalizzato alla concessione da parte dei comuni di una riduzione della Tari”.

Dalle ultime notizie sul Decreto sostegni bis, estratte direttamente dal testo ufficiale, emergono quindi lampanti una proroga al 31 luglio del taglio degli oneri in bolletta per quanti già colpiti dalle chiusure delle proprie attività, così come la concessione di una riduzione della Tari ai comuni, per un costo totale delle operazioni pari a 600 milioni di euro.

Ecco, nel dettaglio, come verranno applicate queste misure ai relativi settori:

  • RISCOSSIONE – proroga della sospensione dell’attività di riscossione al 30 giugno; la plastic tax slitta al primo gennaio 2022.
  • REDDITO EMERGENZA – riconosciute per i mesi si giugno, luglio, agosto e settebre, quattro ulteriori mensilità del Rem (Reddito di Emergenza)
  • IMPRESE– proroga al 31 dicembre delle misure per la liquidità delle imprese; garanzie estese da 6 a 10 anni.
  • TURISMO– sostegni per attività turistiche e commerciali presso le Città d’Arte; bonus alberghi. 150 milioni la somma rilancio turismo per 2021 e 2022.
  • AFFITTI– proroga al 31 luglio del credito d’imposta, misura rivolta alle locazioni aziendali.
  • TESSILE E MODA – 150 milioni di euro per il 2022; 170 E milioni di euro per il 2021 e credito d’imposta per il settore.
  • ALITALIA – 100 milioni di euro per massimo sei mesi, da utilizzare per Ita.

Ultime notizie