mercoledì, 22 Settembre 2021

Buon compleanno Cher! La diva compie 75 anni e li festeggia con un film sulla sua vita

Nel giorno del suo 75simo compleanno, Cher annuncia che la Universal ha in produzione un film per raccontare la sua straordinaria carriera.

Da non perdere

Come ti senti all’idea di invecchiare?

– Fa schifo!

– Ma come, e la saggezza?

– Quella è una stronzata!

Ridendoci su, Cher aveva risposto così a una domanda rivoltale da Oprah Winfrey nel 2008. Ma chissà se ora a 75 anni avrà cambiato idea.

La diva, sempre radiante nelle sue ultime apparizioni, sembra avere ancora l’energia di cui brillava già agli esordi a metà degli anni ’60.  Il look stravagante, che l’ha resa un’icona di stile, non è mai stato abbandonato e ora la rende anche un’icona anti ageism, che invece vorrebbe le donne della sua età stereotipate e vestite con abiti più sobri.

Anche l’interesse verso le questioni umanitarie è rimasto e la mantiene attiva socialmente. Recentemente, dopo anni di impegno verso la causa, la star è infatti riuscita a far liberare Kaavan, “l’elefante più solo del mondo”, vicenda che verrà raccontata presto nel documentario Cher & The Loneliest Elephant.

E che dire sul fronte musicale? Amante instancabile del palcoscenico, all’inizio del 2020, fino a poco prima della pandemia, Cher era ancora in tour con il suo ultimo album, Dancing Queen, dedicato alle cover degli ABBA.

Ma dopotutto, con una carriera musicale che l’ha già vista cantante hippie con in pantaloni a zampa di elefante negli anni ’70, protagonista delle notti di Las Vegas, pioniera dell’autotune e ballerina di Burlesque, perché dovrebbe smettere adesso?

 

La carriera

Nata a El Centro, in California, con il nome di Cherilyn Sarkisian LaPierre, inizia la sua carriera nel mondo musicale come corista, dopo un incontro casuale con Salvatore Bono, da cui nascerà il famoso suo Sonny & Cher. Da quel momento inizierà la sua ascesa nel panorama della musica che la porterà ad essere l’unica artista a poter vantare almeno una canzone al numero 1 della Billboard Hot 100 in sei decenni differenti, dagli anni ’60 fino agli anni 2000.

Degna di nota anche la carriera cinematografica: 1 premio Oscar, 2 premi Golden Globe, 1 premio al Festival di Cannes, 1 premio David di Donatello e 1 premio ai Nastri d’Argento.

 

Quattro cose che forse non sapevi: 

 

Ha vissuto in orfanotrofio

Figlia di un rifugiato armeno e di un’aspirante attrice di 20 anni, dopo il divorzio dei genitori rimane a vivere con sua madre, che però incontra molte difficoltà nel prendersi cura della bambina. Per questo motivo finirà in un orfanotrofio cattolico dove vi rimarrà diverse settimane, tornando infine a vivere con la madre e il suo nuovo compagno.

È dislessica

Cher soffre sia di dislessia che di discalculia. Quando frequentava ancora la scuola, questi disturbi, all’epoca mai diagnosticati, le causarono molti problemi nell’apprendimento, costringendola ad abbandonare l’istruzione a 16 anni. “Ho dovuto imparare ascoltando. Le mie pagelle dicevano sempre che non ero all’altezza del mio potenziale”. Questa condizione non le ha comunque impedito di raggiungere il successo, sia nella musica che nel cinema, dove nonostante sia necessario leggere e memorizzare diverse battute, è riuscita a vincere anche un premio Oscar per Stregata dalla Luna.

Ha avuto difficoltà ad accettare il coming out del figlio 

Nonostante Cher sia riconosciuta come una delle più grandi icone gay mai esistite, quando suo figlio Chaz fece coming out, prima come donna lesbica e poi come transgender, Cher non prese bene l’annuncio e lo cacciò di casa: “Avevo paura. Mi chiedevo, chi sarà questa nuova persona? Perché so chi è la persona che è adesso ma chi sarà questa nuova persona? Avrò perso qualcuno?”. Col tempo la diva, dopo aver ricucito i rapporti è poi ritornata su suoi passi, rammaricandosi di non essere stata accanto al figlio nel momento in cui ne aveva più bisogno.

Ha salvato una donna da un’aggressione con Meryl Streep

Negli anni ’80, mentre una sera erano in giro per New York per comprare del gelato, Cher e Meryl Streep sentirono delle urla di una donna provenire da un angolo, notando dopo poco un uomo che stava strappando i vestiti a una giovane, nel tentativo di violentarla e rapinarla. Le due star iniziarono anche loro a urlare avvicinandosi all’uomo e allontanandolo, riuscendo così a salvare la ragazza che, nonostante fosse molto provata e con tutti i vestiti a brandelli, riuscì a dire: ‘Oh mio Dio! Sono stata salvata da Meryl Streep e Cher! Tutti i miei gli amici saranno così gelosì”.

Progetti futuri

Poche ore fa l’annuncio su Twitter di un biopic della Universal sulla vita della star, prodotto da lei stessa e dal team di Mamma Mia. Il film, ancora senza titolo, avrà come sceneggiatore il premio Oscar Eric Roth, attualmente al lavoro su Killers of the Flower Moon prodotto da Martin Scorsese ed è stato co-sceneggiatore del film epico Dune diretto da Denis Villenueve.

Si aprono le scommesse su chi vestirà i glitterati panni della grande diva.

 

Ultime notizie