sabato, 19 Giugno 2021

Migranti, record di arrivi in Spagna: 5 mila persone a Ceuta

Numero record di migranti arrivati nella città autonoma di Ceuta nella sola giornata di lunedì. Tra loro, 1.500 minori, molti non accompagnati. Cominciati i rimpatri.

Da non perdere

La delegazione governativa a Ceuta, enclave spagnola in Marocco, ha riferito che lunedì, intorno alle 23.15, una cifra record di migranti hanno raggiunto la città autonoma: il numero ammonterebbe a 5.000 persone; secondo l’agenzia di stampa spagnola EFE, dal conteggio in corso risultano circa 1.500 minori. Il flusso di arrivi è iniziato lunedì mattina e non si è fermato tutto il giorno.

I migranti sono arrivati a nuoto o utilizzando mezzi rudimentali dalla vicina città di Fnideq. Uno di loro è morto, come riporta la stazione radio Cadema SER e confermato da El Pais. Circa 300 sarebbero già stati rimpatriati in Marocco prima delle 22, secondo fonti della polizia.

Intere famiglie con bambini, giovani, specialmente minorenni non accompagnati, e africani subsahariani si sarebbero diretti, indisturbati, verso Ceuta. Secondo El Pais, le autorità marocchine non hanno opposto resistenza. Un momento molto delicato, considerando le circostanze: la crisi diplomatica fra Spagna e Marocco è nata quando i servizi segreti marocchini hanno scoperto, ad aprile, che il segretario generale del Fronte Polisario (organizzazione militante e movimento politico del Sahara Occidentale per l’indipendenza), Brahim Ghali, era stato ricoverato per coronavirus in un ospedale di Logroño sotto falsa identità. Un episodio fortemente criticato dalla diplomazia marocchina. La ministra degli Esteri, Arancha González Laya, ha però assicurato che l’arrivo massiccio di migranti non è frutto del disaccordo.

Si tratta di una cifra record, un evento senza precedenti. Il Marocco ha deciso, per via della crisi sanitaria, di chiudere i confini terrestri di Ceuta e Melilla già da marzo 2020; diverse settimane fa ha sospeso i collegamenti aerei. Le autorità di Ceuta dovrà affrontare il problema umanitario: 50 membri della Guardia Civil sono stati dispiegati nelle zone più delicate, dov’è più semplice il passaggio dei migranti; la polizia nazionale ha annunciato che aumenterà le truppe nella città autonoma di oltre 150 agenti.

Ultime notizie