lunedì, 21 Giugno 2021

Migranti, nuovo naufragio al largo della Tunisia: 50 dispersi

Il barcone era partito domenica da Zuara, in Libia. Secondo l'Oim, sarebbero 50 i migranti dispersi e 33 le persone sopravvissute, tutte bengalesi.

Da non perdere

Ennesimo naufragio nel Mediterraneo. Lo annuncia il portavoce dell’Organizzazione mondiale delle migrazioni Flavio di Giacomo su Twitter. Il barcone era partito domenica da Zuara, in Libia. Secondo l’Oim, sarebbero 50 i migranti dispersi e 33 le persone sopravvissute, tutte bengalesi. Secondo le prime informazioni, sembra che il barcone trasportasse circa novanta persone; non è chiaro se ci fossero anche migranti di altre nazionalità.

Intanto il ministero della Difesa di Tunisi comunica che ieri un’unità della Marina ha individuato una barca “sul punto di affondare” a circa 40 km al largo delle coste del sud della Tunisia. L’intervento tempestivo ha permesso di trarre in salvo 113 migranti che cercavano di raggiungere l’Italia illegalmente dalla Libia, a bordo di un’imbarcazione in difficoltà al largo dell’isola di Djerba.

I sopravvissuti sono di diverse nazionalità: 46 del Bangladesh, 29 sudanesi, 22 eritrei, 11 egiziani, di età compresa tra 15 e 38 anni. Hanno dichiarato di essere partiti domenica sera dal porto libico di Zuara. Ora si trovano nel porto di Zarzis, nel sud tunisino.

Ultime notizie