giovedì, 24 Giugno 2021

Giornata Internazionale dei Musei

In tutto il mondo si celebra oggi, il 18 maggio: quest'anno è interamente dedicata al tema 'Il futuro dei musei: rigenerarsi e reinventarsi', argomento attuale, visto l'effetto generato dalla pandemia da Covid-19 sull'intero settore culturale.

Da non perdere

In tutto il mondo si celebra oggi la “Giornata Internazionale dei Musei”. Quest’anno è interamente dedicata al tema ‘Il futuro dei musei: rigenerarsi e reinventarsi’, argomento attuale, visto l’effetto generato dalla pandemia da Covid-19 sull’intero settore culturale.

Quest’anno quindi il tema girerà intorno al collocamento dei Musei nel futuro per affrontare le sfide del presente.

La Giornata Internazionale dei Musei fu istituita nel 1977 a Mosca, durante l’Assemblea Generale della principale organizzazione internazionale non governativa che rappresenta i musei: l’International Council of Museums (ICOM).

In tutto il mondo, i Musei che prendono parte all’iniziativa organizzano eventi ed attività innovative in merito ad un tema prescelto al fine di celebrare l’importanza del loro ruolo come istituzioni al servizio della collettività e del suo sviluppo, coinvolgendo il proprio pubblico. Gli eventi e le attività programmate possono durare da un giorno, un weekend, fino ad un’intera settimana.

L’obiettivo è coinvolgere ed interessare il pubblico: i Musei sono da sempre un importante scambio culturale, fonte di arricchimento delle culture e sviluppo di comprensione reciproca e di cooperazione.

Con l’avvento della pandemia da Covid-19, il mondo che conoscevamo è stato completamente stravolto, cambiando ogni aspetto della nostra vita: dalla socialità al semplice svolgimento delle azioni quotidiane.

Anche i musei purtroppo non si sono potuti sottrarre a questi cambiamenti: il settore della cultura è stato indubbiamente tra i più colpiti, provocando perdite e ripercussioni dal punto di vista economico, sociale e psicologico. A livello economico, i dati registrati nel 2020 e riportati da Federculture sono rilevantissimi: oltre il 70% degli enti culturali ha stimato un calo superiore al 40%.

Ma non tutto il male vien per nuocere: questa crisi è servita anche come incentivo alla promozione di progressi fondamentali, come la digitalizzazione e di conseguenza la creazione di nuove esperienze e forme di divulgazione culturale.

Sul sito dell’ICOM l’appello è rivolto ai musei e ai suoi professionisti: “Dobbiamo difendere il potenziale creativo della cultura come motore per il rilancio e l’innovazione dell’era post-Covid”.

Con il tema ‘Il futuro dei musei: rigenerarsi e reinventarsi’, l’International Museum Day 2021 sprona i musei, i suoi lavoratori e il suo pubblico a sviluppare, immaginare e divulgare nuovi modelli commerciali e di valori dando vita a soluzioni innovative per le sfide sociali, economiche e ambientali del presente ma soprattutto del futuro.

Ultime notizie