lunedì, 14 Giugno 2021

Torino, la sindaca Appendino: “Accetto le scuse di Cairo e spero che la squadra resti in A”

Botta a risposta fra il presidente della squadra granata e la prima cittadina sul ritardo nell'avvio dei lavori del nuovo centro sportivo Robaldo.

Da non perdere

Non commento gli insulti, non mi interessano, non l’ho sentito personalmente per quanto mi riguarda andiamo avanti su un progetto in cui abbiamo creduto sin dall’inizio ma ci sono questioni tecniche che devono essere discusse nelle sedi tecniche“.

Sono le parole con cui la sindaca di Torino, Chiara Appendino, a margine della presentazione di I Tennis Foundation, ha commentato le accuse e gli insulti lanciati dal presidente del Torino Calcio Urbano Cairo. “Accetto le scuse – ha aggiunto la sindaca – ribadisco l’impegno della Città dal 2016 a far di che la procedura possa andare avanti. Il mio auspicio da sindaca è che il Torino passare restare in serie A perché è un patrimonio della città“.

Polemiche, subito seguite dalle critiche, per i termini offensivi nei confronti della Appendino, che il presidente del Torino ha utilizzato per accusare l’amministrazione comunale di non aver ancora proceduto all’avvio dei lavori del Robaldo, il nuovo centro sportivo atteso dal club granata.

Ultime notizie