mercoledì, 22 Settembre 2021

Reggio Calabria, bisca clandestina in casa: denunciato 31enne. Clienti con le tasche piene di soldi

appartamento, hanno trovato un tavolo da gioco, fiches, carte, strumentazione professionale, un flipper e un bar ben fornito, tutto nonostante le restrizioni in vigore per il contenimento della pandemia.

Da non perdere

Una bisca clandestina è stata scoperta dai Carabinieri in un appartamento nel Comune di Bianco, in provincia di Reggio Calabria; un uomo di 31 anni è stato denunciato in stato di libertà perché ritenuto responsabile di esercizio di gioco d’azzardo, 14 avventori presenti nell’appartamento sono stati denunciati per assembramento in violazione delle norme anti covid-19. Lo rede noto l’Ufficio stampa dell’Arma con un comunicato arrivato in redazione.

I militari, si legge, nel corso di un blitz all’interno dell’appartamento, hanno trovato un tavolo da gioco, fiches, carte, strumentazione professionale, un flipper e un bar ben fornito, tutto nonostante le restrizioni in vigore per il contenimento della pandemia.

A insospettire le Forze dell’Ordine è stato, nei giorni precedenti, un continuo e strano viavai di gente dall’abitazione. Una volta all’interno, i Carabinieri si sono imbattuti in quattordici persone, alcune delle quali hanno anche cercato di svignarsela, molte delle quali sedute attorno al tavoliere intente a giocare a poker.

Tra gli avventori, anche molte persone provenienti dai paesi limitrofi quali Africo, San Luca e Bovalino, tutti sono stati sopresi con molto denaro in tasca, somme che vanno dai 100 agli oltre 1.700 euro.

Ultime notizie