lunedì, 21 Giugno 2021

Firenze, torna dall’estero a incontrare un parente ma trova i Carabinieri: arrestati per furti e rapine

Dopo le condanne definitive è sono scattate le indagini per rintracciarli. Quando uno dei due è tornato dall'estero per incontrare il parente sono scattate le manette per entrambi

Da non perdere

Ieri pomeriggio a Fucecchio, nell’area Metropolitana di Firenze, i Carabinieri hanno arrestato due cittadini georgiani di 35 e 36 anni, per due ordini di esecuzione per la carcerazione, dovendo scontare condanne divenute esecutive. Lo rende noto l’ufficio stampa dell’Arma con un comunicato arrivato in redazione.

A carico del 35enne la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Firenze ha emesso nella giornata di ieri, l’ordine di carcerazione per una condanna definitiva di 4 anni, 5 mesi e 19 giorni di reclusione, più 560 euro di multa per reati contro il patrimonio, in particolar modo per vari furti commessi in abitazioni delle province di Firenze e Genova tra il 2017 e il 2019.

Per il 36enne, invece, la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Pisa, a marzo scorso ha emesso l’ordine di carcerazione relativo ad una condanna definitiva di 2 anni, oltre a 400 euro di multa, per una rapina commessa a San Miniato, in provincia di Pisa, il 12 dicembre del 2016. Per i due, domiciliati da tempo a Fucecchio, la locale Stazione dei Carabinieri era stata incaricata del relativo rintraccio.

Mentre il 35enne, già sottoposto agli arresti domiciliari, è stato comunque più facile rintracciarlo, discorso diverso è stato per il 36enne, fuggito all’estero per sottrarsi alla cattura, tanto da far scattare la procedura per richiedere l’emissione nei suoi confronti di un mandato d’arresto europeo.

Le indagini hanno permesso di scoprire non solo il legame di parentela tra i due, ma anche che si erano dati appuntamento incontrarsi nell’abitazione del 35enne. I Carabinieri sono così intervenuti, li hanno arrestati e li hanno associati alla Casa Circondariale di Firenze “Sollicciano”.

Ultime notizie