sabato, 25 Settembre 2021

Pirlo, che succede? Le cause del tracollo bianconero

Una tracollo dettato dalla confusione societaria e da una pancia piena che l'ha vista dominare in Italia per nove anni.

Da non perdere

Dopo il sonoro 0-3 rifilato dal Milan, la rincorsa alla Champions League si complica per gli uomini di Pirlo, scivolati al quinto posto, ad una sola lunghezza dal Napoli di Rino Gattuso.
Nottata travagliata quella dell’allenatore bianconero, che ha visto – secondo SkySport – in discussione la panchina già dalla sfida di mercoledì contro il Sassuolo, ma in mattinata un ulteriore incontro con la dirigenza bianconera alla Continassa, ha portato alla conferma del tecnico bresciano.

Secondo Fabio Capello, i problemi risalgono a settembre, con un inizio stagione che aveva come punti cardine la difesa a 3 e il possesso palla con poche verticalizzazioni, snaturato sempre di più, partita dopo partita, con un continuo cambio tattico che ha portato confusione nella squadra.
L’ex allenatore di Juventus e Milan negli studi di Sky Calcio Club, racconta di percepire un distacco sempre più marcato da parte dei giocatori con Pirlo, i quali annusano la situazione e fanno fatica a seguirlo, con pochi e lenti miglioramenti visibili, dettati dal continuo cambiamento delle scelte tecnico-tattiche.

Un Allianz Stadium che funge da cartina tornasole in un’annata al di sotto delle aspettative, non era mai successo che venisse “conquistatotre volte in un solo campionato. Numeri preoccupanti considerando le sei debacle in nove anni maturate dalla nascita dello Juventus Stadium, che lo avevano reso un fortino (quasi) inespugnabile.
In tutte e tre le sconfitte in casa, contro Benevento, Fiorentina e Milan, la Juventus ha subìto sette gol, non riuscendo a segnarne nessuno.
Statistiche che rimandano alla disastrosa esperienza di Del Neri sulla panchina juventina nella stagione 2010/2011, con una Juventus ancora in fase di “Lavori in corso” troppo lontana dalle prime della classe, con una quadratura che stentava ad arrivare.
Esattamente come quella di Pirlo, una compagine segnata dalla confusione societaria e da una pancia piena che l’ha vista dominare in Italia per nove anni, come mai nessuna prima di lei.

2010/2011: Del Neri – 5 Sconfitte
2011/2012: Conte – 0 Sconfitte
2012/2013: Conte – 2 Sconfitte
2013/2014: Conte – 0 Sconfitte
2014/2015: Allegri – 0 Sconfitte
2015/2016: Allegri – 1 Sconfitta
2016/2017: Allegri – 0 Sconfitte
2017/2018: Allegri – 2 Sconfitte
2018/2019: Allegri – 0 Sconfitte
2019/2020: Sarri – 1 Sconfitta
2020/2021 in corso: Pirlo – 3 Sconfitte

Ultime notizie