domenica, 26 Settembre 2021

Exuvia, intervista con Caparezza: “Cambiare pelle può essere catartico” – VIDEO

A quattro anni di distanza da “Prisoner 709”, CAPAREZZA torna con il nuovo album, “EXUVIA,ottavo disco in studio. L’album contiene quattordici brani scritti, composti, prodotti da Caparezza e mixati da Chris Lord-Alge. Ecco la nostra video intervista

Da non perdere

“A quattro anni di distanza da “Prisoner 709”, CAPAREZZA torna con il nuovo album, “EXUVIA, ottavo disco in studio. L’exuvia è, in sintesi, il termine che descrive la vecchia pelle dell’insetto dopo la muta”. Caparezza ci racconta il suo viaggio artistico che parte dall’album precedente, dove era prigioniero, come in una sorta di fiction arrivata alla sua seconda stagione, la storia riparte dalla fuga e come in un videogioco si arriva al livello successivo, ecco apparire una “foresta”.

Caparezza proprio con quella foresta alle ci racconta il “la sua exuvia”

 

Durante la realizzazione del mio nuovo album mi sono immedesimato in due personaggi felliniani: Mastorna e Guido Anselmi. Mastorna è il protagonista di un film che Fellini non ha mai realizzato. Un musicista che vaga in un limbo caotico, un’anima in pena che non capisce e non accetta di essere morto.

Guido Anselmi, protagonista di “8 e ½” , è il regista quarantenne svogliato alle prese con un’opera che non riesce o che non vuole concludere. Io sto vivendo una sensazione simile non perché sia fisicamente morto, ma perché molte cose intorno a me hanno subito cambiamenti drastici o semplicemente sono cambiato io e non voglio ammetterlo.

(Caparezza)

Ultime notizie