venerdì, 18 Giugno 2021

Georgia, Unione Europea paga la cauzione per liberare il leader dell’opposizione Nika Melia

L'Unione Europea ha dichiarato di aver pagato circa 11 mila dollari per il rilascio del presidente del Movimento Nazionale Unito, ora in custodia cautelare.

Da non perdere

Questa mattina l’Unione Europea ha dichiarato di aver pagato una cauzione del valore di 40.000 GEL (11.680 dollari) per il rilascio del presidente del Movimento Nazionale Unito (UNM) Nika Melia, attualmente in stato di carcerazione. Melia era stato arrestato a Tbilisi dopo che la sede del suo partito era stata presa d’assalto dalla polizia con l’accusa di aver organizzato violenze di massa durante le proteste antigovernative svoltesi nel 2019.

Il pagamento della cauzione per Meila apre la strada al suo rilascio.

L’operazione è stata possibile grazie a due organizzazioni che hanno accettato di prestare il loro supporto: l’European Endowment for Democracy (EED) che ha messo a disposizione i fondi e la Georgian Young Lawyers ‘Association (GYLA) che ha trasferito questi fondi alle autorità.

La delegazione dell’UE in Georgia ha inoltre sottolineato che l’invio della cauzione è “un altro passo importante” per porre fine alla crisi politica post-elettorale in Georgia. “Ci aspettiamo che questo passo induca tutti i membri eletti del Parlamento ad aderire all’accordo e a contribuire alla sua riuscita, nell’interesse della Georgia, dei suoi cittadini, delle relazioni UE-Georgia e del futuro Euro-Atlantico della Georgia“.

Ultime notizie