sabato, 25 Settembre 2021

Brexit, Gran Bretagna: Italiani ed Europei bloccati alla frontiera

Almeno 30, tra Italiani e cittadini Europei bloccati alla frontiera inglese

Da non perdere

Almeno trenta, tra Italiani e cittadini Europei bloccati alla frontiera inglese. Per la Gran Bretagna, trattasi di “rispetto delle procedure in vigore dallo scorso gennaio”.

Dopo la Brexit  “non è più consentito l’ingresso per lavoro, se non si dispone di regolare contratto o di un visto. Gli europei respinti invece avrebbero dichiarato di voler entrare nel Paese per lavorare, ma senza averne i requisiti” dichiarano le autorità inglesi.

I trenta cittadini europei sono stati perciò trattenuti in centri di rimozione per circa sette giorni, prima di essere costretti a rimpatriare con enormi difficoltà logistiche per la ricerca di un volo di rientro nel loro Paese a causa dell’epidemia di covid. Le ambasciate dei Paesi europei hanno offerto consulenza legale e sono intervenute per cercare di ridurre la detenzione, ma non tutti gli europei bloccati si sono rivolti alle sedi diplomatiche.

Ma la Gran Bretagna precisa: “La presenza italiana in Gran Bretagna era e continua ad essere altissima. Moltissimi italiani, decine di migliaia se non di più, sono rimasti e hanno ottenuto il permesso di soggiorno.” I moltissimi giovani che arrivavano in Gran Bretagna senza espletare le procedure burocratiche, “ora dovranno preparare il terreno in precedenza”.

 

Ultime notizie