sabato, 19 Giugno 2021

Bologna, caos e musica nelle piazze: allontanate mille persone

L'ordinanza emessa ieri non ha fermato le circa mille persone assembrate in Piazza Verdi e Piazza San Francesco.

Da non perdere

Non è bastata l’ordinanza emessa solo 24 ore prima, a scoraggiare le circa mille persone che le forze dell’ordine hanno allontanato ieri sera da alcune delle piazze più popolari di Bologna.

L’ordinanza prevede infatti che, fino al 7 giugno, Piazza San Francesco e Piazza Verdi, notoriamente le piazze più frequentate dagli studenti, e una porzione di Piazza Aldrovandi, restino impraticabili dalle 00 alle 24, eccetto che per partecipare alle attività culturali in programma o frequentare i dehors autorizzati.

Le disposizioni non hanno però fermato le numerose persone che la Polizia Locale ha dovuto allontanare. Alle 21 in Piazza Verdi si trovavano circa 500 persone, 350 erano in Piazza San Francesco e 150 in Piazza Aldrovandi. Inoltre, alle ore 23 la famosa Via del Pratello era ancora animata da centinaia di persone.

Dai dati della Polizia, il centro della città si è svuotato poco prima dello scattare della mezzanotte e complessivamente durante la serata sono state effettuate 7 multe per violazioni alle norme Covid.

Tra i multati, un bolognese di 24 anni fermato poiché aveva con sé una cassa per riprodurre musica e che stava utilizzando in Piazza Verdi. La cassa è stata poi sequestrata e il ragazzo ha ricevuto una multa di 800 euro, a cui si sono aggiunti altri 102 euro a causa della sua reazione spropositata, più una denuncia per oltraggio a pubblico ufficiale.

Ultime notizie