lunedì, 21 Giugno 2021

Parma, tragedia sul lavoro: 35enne muore schiacciato da contenitore di mangime

Nella provincia di Parma, a Sorbolo, un operaio di 35 anni è rimasto schiacciato da un pesantissimo contenitore di mangime nell'azienda in cui lavorava

Da non perdere

Ennesima tragedia sul posto di lavoro. Intorno alle ore 21:30 di ieri, nella provincia di Parma, a Sorbolo, un operaio di 35 anni è rimasto schiacciato da un pesantissimo contenitore di mangime nell’azienda in cui lavorava. Originario della Basilicata, si era trasferito al Nord proprio per lavoro.

Nonostante l’allarme sia stato lanciato immediatamente, i tentativi di rianimare il giovane sono risultati purtroppo vani. Sono intervenuti i mezzi del 118, i Carabinieri e lo Spesal, l’area è stata posta sotto sequestro.

Secondo i dati riportati dall’Inail, nel primo trimestre del 2021, il numero di incidenti mortali sul lavoro sono stati 185, 19 in più rispetto alle 166 registrate nel primo trimestre dell’anno scorso, con una crescita dell’11,4%. Questo significa che due persone al giorno muoiono svolgendo il proprio lavoro.

Negli ultimi giorni si sono susseguite una serie di morti bianche: dopo Luana D’Orazio, la 22enne morta a Prato, un operaio rumeno è deceduto in una azienda tessile, questa volta nel Bergamasco, seguito da una tragedia in un cantiere a Busto Arsizio. Questa mattina in Alto Adige un contadino è stato schiacciato da una balla di fieno.

Ultime notizie