mercoledì, 23 Giugno 2021

Covid, Green pass: Isole minori e coprifuoco

Il governo sta lavorando per l'estate Covid free con il green pass per i viaggi

Da non perdere

Oggi si è svolta la riunione tra: governo, Associazione Nazionale Comuni Isole Minori e Sindaci dei Comuni insulari minori, il Commissariato straordinario all’emergenza Covid, Francesco Paolo Figliuolo e il Capo della Protezione Civile, Fabrizio Curcio.

Il governo, dunque, sta lavorando per l’estate Covid free con il green pass per i viaggi, l’allentamento del coprifuoco e le isole minori vaccinate così da incentivare il turismo.

Da venerdì 7 maggio partiranno le vaccinazioni per le isole minori: Capraia e le Eolie.

La pianificazione era stata già avviata lo scorso 19 marzo, con la scelta di un piano destinato a misure d’intervento efficaci per le aree isolate e le isole minori, poiché difficili da raggiungere e con strutture sanitarie esigue.

La possibilità che il piano si realizzi c’è, Figliuolo ha infatti dichiarato: “Il programma vaccinale per le isole minori si avvarrà di un efficace dispositivo logistico-operativo e si concentrerà sulla vaccinazione di massa delle singole isole, per ridurre il numero di viaggi necessari al trasferimento dei vaccini e degli assetti sanitari per la somministrazione. Da questo tipo di soluzione sono da ritenersi escluse le isole in cui sono presenti presidi sanitari maggiori, ovvero ospedali e che sono agevolmente collegate con la terraferma, per le quali devono valere i criteri generali del piano nazionale”.

È stata importante la collaborazione con l’Ancim, si è potuto stabilire un piano mirato a concentrare modi e tempi di azione.

Una questione molto più spinosa è quella del coprifuoco. Farlo slittare di un’ora o fino a mezzanotte? Eliminarlo o lasciarlo invariato? 

Per il momento il coprifuoco rimane invariato, dalle 22 alle 5 tranne se non in casi di necessità. Saranno i dati a parlare e a decidere cosa succederà al coprifuoco. Il ministro delle Politiche Agricole, Stefano Patuanelli, ospite a Porta a Porta, parlando del coprifuoco spiega: “non è una questione politica, è una questione di analisi degli effetti delle misure restrittive”.

Il premier Mario Draghi, è intervenuto nella conferenza stampa sull’esito della riunione del G20 Turismo dicendo: “E’ arrivato il momento di prenotare le vostre vacanze in Italia e, naturalmente, non vediamo l’ora di accogliervi di nuovo, annunciando che anche l’Italia, come la Grecia farà il primo passo per il green pass.

Il green pass, è un certificato che consente, a chi ha concluso il ciclo di vaccinazioni, guarito dal coronavirus, o in possesso di un tampone negativo eseguito entro le 48 ore prima del viaggio, può spostarsi liberamente. 

Inoltre la questione del green pass è per ora valido solo per le regioni da metà maggio, mentre dalla seconda metà di giugno per l’Europa.

Si spera in un estate dove poter viaggiare in sicurezza. 

Ultime notizie