lunedì, 27 Settembre 2021

Mediaset, Fininvest e Vivendi raggiungono accordo dopo 5 anni di scontro

Vivendi, Fininvest e Mediaset "sono lieti di annunciare di aver raggiunto un accordo globale per mettere fine alle loro controversie

Da non perdere

Vivendi, Fininvest e Mediaset, in una nota congiunta, hanno dichiarato “siamo lieti di annunciare di aver raggiunto un accordo globale per mettere fine alle loro controversie rinunciando reciprocamente a tutte le cause e denunce pendenti”. La comunicazione è arrivata al termine di un “accordo globale”, che metterà fine alle loro controversie.

Rinunceranno reciprocamente a tutte le cause e denunce pendenti. I soci transalpini di Vivendi, società francese attiva nel campo dei media e delle comunicazioni, si impegneranno a vendere sul mercato l’intera quota del 19,19% di Mediaset detenuta da Simon Fiduciaria, in un periodo di cinque anni.

“Fininvest avrà il diritto di acquistare le azioni eventualmente invendute in ciascun periodo di 12 mesi al prezzo annuale stabilito”. Vivendi rimarrà azionista di Mediaset, con una quota residua del 4,61%

L’accordo stabilisce inoltre che “Vivendi favorirà lo sviluppo internazionale di Mediaset, votando a favore dell’abolizione del meccanismo del voto maggiorato e del trasferimento della sede legale di Mediaset in Olanda”.

Il 23 giugno è prevista l’assemblea di Mediaset, in occasione della quale, “Fininvest proporrà la distribuzione di un dividendo straordinario di 0,30 euro per azione a tutti gli azionisti per il pagamento il 21 luglio 2021. Vivendi e Fininvest si sono obbligate a votare a favore di tale deliberazione”.

Come operatori di contenuti e media company, le due società hanno anche “stipulato accordi di buon vicinato nella televisione free-to-air e di standstill della durata di cinque anni”.

Ultime notizie