sabato, 15 Maggio 2021

Libia, 7 pescherecci italiani in “zona ad alto rischio”: interviene la Marina

Un gommone avvistato mentre si dirigeva ad alta velocità verso sette pescherecci italiani, soccorsi dalla Marina italiana

Da non perdere

All’alba di questa mattina la fregata Alpino della Marina Militare, impegnata nell’Operazione Mare Sicuro, ha ricevuto via radio una comunicazione da un gruppo di sette pescherecci italiani.

I pescherecci erano intenti in attività di pesca nelle acque della cirenaica all’interno della zona definita “ad alto rischio” dal Comitato di Coordinamento Interministeriale per la Sicurezza dei Trasporti e delle infrastrutture.

Un gommone proveniente dalla costa Cirenaica si dirigeva verso di loro ad alta velocità. La nave della Marina Militare italiana si è diretta prontamente sul luogo facendo alzare dal ponte un elicottero di bordo e il proprio gommone, per eventuali interferenze. Tutti i pescherecci si sono prontamente allontanati dall’area mentre l’elicottero in volo controllava che non si verificassero incidenti.

Stefania Pucciarelli, il sottosegretario alla Difesa, dichiara: “La fregata ‘Alpino’ della nostra Marina militare è intervenuta questa mattina in soccorso di 7 pescherecci italiani minacciati dall’arrivo ad alta velocità di un gommone proveniente dalla costa Cirenaica. Le imbarcazioni italiane, che svolgevano attività di pesca in acque internazionali, sono state messe in sicurezza e si dirigono verso nord, nel Mediterraneo centrale”.

Ultim'ora