domenica, 26 Settembre 2021

Brescia, intercettati attentatori no vax: “Andiamo a Roma per ribaltare il governo”

I due sono accusati di atti di terrorismo per aver lanciato due molotov contro il centro vaccini di via Morelli a Brescia.

Da non perdere

I due no vax bresciani Paolo Pluda e Nicola Zanardelli, entrambi di 50 anni, sono rinchiusi in carcere da sabato mattina. I due sono accusati di atti di terrorismo per aver lanciato due molotov contro il centro vaccini di via Morelli a Brescia.

Non contenti, avrebbero voluto partecipare alle recenti manifestazioni di Roma: “Dobbiamo ribaltare tutto o inutile muoverci. Dobbiamo ribaltare il governo, reset totale”. Queste le parole dei due no vax e negazionisti, registrate durante un’intercettazione telefonica.

Inoltre, il 16 aprile Paolo Pluda, tornato davanti al centro vaccinale di Brescia, aveva registrato un messaggio audio, nel quale l’uomo pronunciava queste parole :”La pandemia, la pandemia è una fesseria”.

Domani i due no vax risponderanno all’interrogatorio del gip.

Ultime notizie