martedì, 11 Maggio 2021

Catania, mafiosi con reddito di cittadinanza: 76 denunciati.

Denunciate più di 76 persone con l'accusa di ricevere il bonus nonostante avessero subito condanne per mafia.

Da non perdere

In collaborazione con l’Ispettorato del Lavoro, i Carabinieri di Catania hanno denunciato 76 persone con l’accusa di percepire il reddito di cittadinanza pur non avendone il diritto.

Nello specifico, è stato scoperto che 25 dei denunciati avevano già a carico delle condanne per mafia, mentre le rimanenti 51 persone, di cui 46 donne, avevano ottenuto il sostegno poiché non avevano dichiarato che all’interno del proprio nucleo familiare vi fosse anche un congiunto con precedenti condanne per associazione di tipo mafioso.

Tra i beneficiari compaiono diversi nomi importanti di cosiddetti ‘uomini d’onore , affiliati a diverse cosche mafiose attive in tutta la provincia di Catania. Numerosa la presenza della famiglia di Cosa Nostra Santapaola-Ercolano, con quasi 50 elementi, ma non mancano anche affiliati dei Mazzei, Cappello, Laudani, Cursoti Milanesi, Pillera, Scalisi e Santangelo – Taccuni.

Immediato il sequestro preventivo, da parte della Procura, di tutte le carte per ricevere il bonus e la revoca retroattiva del reddito, che ammonterebbe a oltre 600 mila euro, delle cui pratiche si si sta attualmente occupando l’Inps.

 

Ultim'ora