domenica, 26 Settembre 2021

Piacenza, scandalo Caserma Levante. La Procura: “Traditori dello Stato”

Parole pesantissime usate dal Procuratore Capo di Piacenza al termine della requisitoria nel processo con rito abbreviato.

Da non perdere

Il procuratore di Piacenza, Grazia Pradella, ha definito i Carabinieri coinvolti nello scandalo della Caserma Levante “traditori dello Stato”. I fatti sono quelli che hanno sconvolto l’intera opinione pubblica. Gli imputati, tra cui il comandante e il maresciallo maggiore, avrebbero fatto parte, in realtà, di un’organizzazione criminale il cui scopo sarebbe stato quello di fare più arresti possibili e di risultare più bravi di altri colleghi.

Al termine della requisitoria della pubblica accusa nel processo in rito abbreviato, è stata chiesta la condanna a 16 anni, 1 mese e 10 giorni per Giuseppe Montella, appuntato considerato il leader dei militari arrestati; 14 anni, 5 mesi e 10 giorni chiesti per Salvatore Cappellano, 13 anni per Giacomo Falanga, 7 anni e 8 mesi per Daniele Spagnolo e 5 anni per Marco Orlando, ex comandante di Stazione.

“Mentre Piacenza stava combattendo il Covid e contando i propri morti – ha detto il procuratore capo Pradella – un’intera caserma dell’Arma dei Carabinieri durante il lockdown, nel più totale disprezzo e spregio delle regole, si è macchiata di reati gravissimi”.

Ultime notizie