martedì, 11 Maggio 2021

Coprifuoco, Salvini e Meloni vs Letta e Zingaretti: in maggioranza è scontro aperto

Da non perdere

Più che una partita a due, la questione dell’abolizione coprifuoco si sta trasformando in un braccio di ferro tra destra e sinistra. A dare supporto a Letta contro Salvini si è aggiunto Nicola Zingaretti, che ospite di Rainews24, ha commentato: “Per me l’orario del coprifuoco va valutato in una strategia completa, se il governo decide per le 22, è inaccettabile che una parte del governo raccolga le firme contro quello che decide il governo”.  

“Non solo – aggiunge Zingaretti – concordo con Letta, segnalo che non è corretto, mina la credibilità di chi lo fa e la Lega è strumentale rispetto al governo, non pensa al bene comune del paese”. E poi ancora: “C’è chi cavalca i problemi e chi i problemi cerca di risolverli”. 

Per quanto riguarda le riaperture “bisogna tenere alta l’attenzione. Servono soldi e vaccini nel braccio, come dice Biden e regole da osservare”. “Dire che stiamo uscendo dal tunnel non vuol dire che siamo usciti”, spiega il presidente della regione Lazio.  

Ma se Letta non è solo, prontamente anche Giorgia Meloni scende in campo, schierandosi con il leghista Salvini: “Fratelli d’Italia porterà in Aula domani un Odg per abolire il coprifuoco. Vediamo chi lo sosterrà e chi invece si schiererà ancora una volta in favore di una misura inutile e liberticida”. Così Meloni, leader di Fratelli d’Italia, in un post su Facebook. 

Questa decisione di mantenere il coprifuoco alle 22 sta creando fortissime tensioni all’interno del governo e intanto la Lega è arrivata a raccogliere più di 60mila firme per chiedere la sua abolizione. Salvini, ora supportato da Meloni, continua la sua battaglia, fermo sulla stessa posizione: “Se c’è qualcosa che non convince, come il coprifuoco, che non ha senso, ma è scelta politica, lo diciamo”.  

Ultim'ora