lunedì, 17 Maggio 2021

Covid, Brusaferro: “Cautela il quadro pandemico in Italia non è omogeneo”

Il presidente dell'Istituto Superiore di Sanità: "Il leggero calo dell'RT è un tesoretto, ma ci vuole cautela e gradualità".

Da non perdere

“L’epidemia sta decrescendo in molte regioni, tranne che in alcune”. Così ha detto oggi il presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, Silvio Brusaferro, durante la conferenza stampa organizzata dal Ministero della Salute. Al centro l’analisi dei dati sul monitoraggio settimanale della cabina di regia.

“Il leggero calo dell’RT è un tesoretto, ma ci vuole cautela e gradualità rispetto al rilassamento delle misure e alle riaperture. Altro elemento importante è avere strumenti di monitoraggio per intervenire laddove ci fossero fenomeni di ricrescita dei casi”, spiega Brusaferro. Che conclude: “I ricoveri in area medica stanno decrescendo dove l’occupazione è del 36%: sotto la soglia critica del 40%. Anche i ricoveri in terapia intensiva decrescono, ma sono ancora in sovraccarico”.

L’indice RT, che rileva il contagio del coronavirus in Italia, scende ancora e raggiunge quota 0,81 rispetto allo 0,85 della scorsa settimana. Ecco quanto si apprende dall’ultimo monitoraggio settimanale del Ministero della Salute sull’andamento dell’epidemia per il periodo 12-18 aprile.

Questa settimana si osserva ancora una lievissima diminuzione della incidenza dei casi di covid-19, pari a 157,4 per 100mila abitanti contro 160,5 per 100mila abitanti dei giorni precedenti (05/04/2021-11/04/2021).

Ultim'ora