lunedì, 27 Settembre 2021

Napoli, vietato l’uso del bagno: transgender discriminato al Liceo

Negato l'accesso al bagno degli studenti. L'episodio è accaduto questa mattina al Liceo Ginnasio Statale “Gian Battista Vico”

Da non perdere

Napoli, discriminazione e razzismo al Liceo. Negato l’accesso al bagno agli studenti trans, nello specifico ad uno studente in particolare. L’episodio è accaduto questa mattina al Liceo Ginnasio Statale “Gian Battista Vico”. La reazione della classe è stata “fare sciopero”.

La dirigente dell’istituto, Clotilde Paisio, e parte del personale scolastico sono stati accusati da alcuni studenti di aver compiuto “un inaccettabile atto discriminatorio di natura transfobica”.

Il ragazzo, o meglio “la vittima” dell’episodio, è un ragazzo transgender che dichiara di aver subito più volte discriminazioni da parte di un collaboratore scolastico e della dirigente solo perché avrebbe utilizzato i servizi igienici “sbagliati”.

Una notizia che ha sconvolto tutti gli studenti e, soprattutto, i compagni di classe del ragazzo. È la dimostrazione che, oggi, esiste ancora la solidarietà umana e che c’è la voglia di far rispettare i diritti di ognuno.

I compagni del liceo Vico hanno dimostrato tutto il proprio sdegno, stringendosi intorno al loro compagno di classe, transgender, e combattendo insieme a lui una grande battaglia: quella per il rispetto. No alla discriminazione, sì alla libertà di essere se stessi. Parità dei diritti.

Ultime notizie