giovedì, 6 Maggio 2021

Napoli, 500 sindaci per rilanciare il Sud nel giorno della Liberazione

Domenica prossima, alle 12 in piazza Plebiscito, i sindaci di tutto il Meridione consegneranno al Prefetto di Napoli un documento con le proposte, da inoltrare al Presidente del Consiglio Mario Draghi, affinché il Mezzogiorno possa ricevere le risorse necessarie dal Recovery Plan. 

Da non perdere

Il prossimo 25 aprile cinquecento sindaci del Sud saranno a Napoli per celebrare il 76esimo Anniversario della Liberazione, per rivendicare un minimo di autonomia sul Recovery Plan 

La loro iniziativa esprime il disagio degli amministratori per le modalità non condivise, con le quali si rischia di determinare l’assegnazione delle risorse in arrivo dall’Europa.

I primi cittadini, preoccupati che la distribuzione dei finanziamenti del Next Generation Eu non rispecchiasse i criteri stabiliti dall’Unione Europea, hanno fatto appello nei giorni scorsi agli interlocutori istituzionali. I finanziamenti dovevano essere stanziati non solo in rapporto alla popolazione ma anche in considerazione del tasso di disoccupazione

Il Ministro per il Sud, Mara Carfagna, sostiene che se si fossero seguiti i giusti criteri, all’Italia meridionale sarebbero spettate più del 60% delle risorse, al contrario ad oggi la quota è del 40%. Una distribuzione ingiusta che si aggiunge ad altre disparità rischiando di far perdere al Mezzogiorno d’Italia l’ultimo treno per superare lo storico gap con il resto del Paese.

In questi mesi i 500 sindaci di “Recovery Sud” hanno chiesto il ripristino delle priorità manifestate dai territori. È evidente anche che colmare il divario di un’Italia piena di progetti potrebbe determinare la rinascita del Mezzogiorno. Progetti, buone prassi, germogli che potrebbero trainare la ripresa dell’intero Paese, se adeguatamente coltivati.  

Nel giorno in cui si celebra la rinascita dell’Italia dalle ceneri del nazi-fascismo, domenica prossima, alle 12 in piazza Plebiscito, i sindaci di tutto il Meridione, compreso il primo cittadino di Napoli, Luigi De Magistris, consegneranno al Prefetto di Napoli un documento con le proposte, da inoltrare al Presidente del Consiglio Mario Draghi, affinché il Mezzogiorno possa ricevere le risorse necessarie per eliminare l’atavico divario. 

Ultim'ora