Masterclass di Fermi: Bari tra le protagoniste

by -
0 91
Condividi su Facebook 6 Condividi su Twitter 0

Abbandonare per un giorno i banchi di scuola per esplorare i segreti dell’universo e le proprietà delle più potenti sorgenti astrofisiche: sarà questa l’avventura che vivranno domani circa 200 studenti delle scuole superiori grazie alla Masterclass di Fermi, la nuova iniziativa dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) organizzata in collaborazione con l’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF). Tra le cinque realtà coinvolte figura Bari: solo il capoluogo pugliese darà questa opportunità a ben 60 studenti.

A Bari, che conferma ancora una volta il suo ruolo di spicco nel mondo delle iniziative scientifiche, la masterclass è organizzata dall’INFN in collaborazione con il Dipartimento Interateneo di Fisica “M.Merlin” dell’Università e del Politecnico di Bari. La Masterclass di Fermi si affaccia al panorama scolastico e richiama i ragazzi presso le università delle rispettive città (l’appuntamento si svolgerà contemporaneamente anche a Perugia, Torino, Trieste e Nova Gorica), impegnandoli per un’intera giornata nell’analisi dei dati raccolti durante la missione Fermi, in esercitazioni e, al termine dell’esperienza, in un collegamento in videoconferenza con i colleghi delle altre città coinvolte per discutere i risultati emersi dalle esercitazioni. Avranno così la possibilità di sperimentare le dinamiche che si verificano ogni giorno nelle collaborazioni scientifiche internazionali.

Fermi è il satellite NASA in orbita dal 2008. Realizzato grazie ad una collaborazione internazionale, questo satellite parla molto bene la nostra lingua essendovi coinvolta l’Italia attraverso INFN, INAF e ASI (Agenzia Spaziale Italiana). Lo scopo del satellite Fermi è lo studio della radiazione gamma di altissima energia.

Toccare con mano i dati e vedere come vengono analizzati, per rispondere alle domande che gli scienziati si pongono, sarà un’esperienza entusiasmante per gli studenti che capiranno come funziona una missione scientifica” sono le parole di Patrizia Caraveo, responsabile per l’INAF dello sfruttamento scientifico dei dati Fermi Lat e direttrice dell’Istituto di Fisica Cosmica dell’Inaf di Milano. L’augurio è che per molti di questi ragazzi l’esperienza della Masterclass possa essere il punto di partenza per un percorso formativo in ambito scientifico e di un affascinante e brillante futuro.

NO COMMENTS

Leave a Reply