ONG
ONG

Peggiora il clima attorno alle ONG. La Guardia Costiera di Tripoli ha lanciato un avvertimento molto duro e fermo. E’ vietato il loro accesso nelle acque territoriali libiche. Ogni comportamento diverso sarà considerato violazione della sovranità. Messaggio recepito. Save The Children e Sea Eye si aggiungono a Medici Senza Frontiere nella sospensione di ogni attività in mare. Save The Children in particolare con il direttore della comunicazione Filippo Ungaro, spiega che per ora le loro navi sono ferme a Malta e denuncia: “E’ inaccettabile che queste persone in fuga rimangano intrappolate nei mostruosi centri di accoglienza libici”. E questa è l’altra faccia della medaglia.

Da un lato l’azione del Governo Italiano, il codice Minniti, gli accordi con le tribù libiche ed il governo di Tripoli, funziona. Gli sbarchi sono diminuiti, dall’altro sono i centri di detenzione temporanea per gli immigrati ad essere uno dei nodi irrisolti.

Contro le ONG si schiera la guardia costiera libica, che con l’Ammiraglio Abdullah Tuma denuncia: “Hanno offerto un servizio eccellente ai trafficanti, le loro navi non fanno salvataggio, fanno trasporto, sono decisive nella catena criminale”. Per il Presidente del Parlamento Europeo Taiani, l’Italia si è mossa nella giusta direzione perché non si può dare adito al sospetto che ci siano organizzazioni che favoriscano l’arrivo di migranti e che magari facciano accordi con chi traffica in esseri umani.

Si accende anche il confronto politico in Italia. Per Luciano Violante del PD, la sinistra ha confuso la politica con l’estetica e ciò che è corretto con ciò che è praticabile. La gestione del flusso degli immigrati crea una spaccatura molto forte all’interno del M5S. Roberto Fico se la prende con Di Battista e Di Maio che hanno affermato che Minniti ha copiato i grillini nel codice di condotta imposto alle ONG. “I flussi vanno vissuti come un’opportunirìtà, facendo un’accoglienza ben gestita e non dei respingimenti”, dice Fico.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here