I desnudos e le desnudas saranno “relegati” solo negli spazi autorizzati e non potranno girovagare per la città. Nonostante Barcellona abbia da sempre permesso con grande tolleranza che turisti e cittadini potessero passeggiare per le Ramblas in desabillé, il partito di maggioranza del Governo CIU ha voluto interrompere questa pratica sconveniente.

Finora l’unico limite previsto dall’ordinamento comunale era di essere adeguatamente coperti all’interno di un bar o di un ristorante: ma a partire da questa estate gli abitanti di Barcellona saranno multati in caso di trasgressione della nuova normativa.

Intanto, per i nudisti una multa che va dai 300 ai 500 euro se passeggiano lungo le Ramblas: quindi, sarà difficile incontrare  (come poteva accadere) un Adamo o una Eva in bicicletta per le calle della città. Mentre per chi si aggira in bikini o circoli a torso nudo, la sanzione è più lieve: tra i 120 e i 300 euro.

I timori dei meno pudici si sono realizzati e nonostante l’opposizione dei deputati di ICV- EUiA (Iniciativa per Catalunya Verds- Esquerra Unida i Alternativa), che avevano definito ridicola la proposta, la legge è stata approvata.

Margherita Micelli Ferrari

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here