Verso Sud, l’arte per le strade di Corato

by -
0 157
Condividi su Facebook 3 Condividi su Twitter 0

Lavorare stanca. Indubbiamente, risponderete voi. Ma la mia non è un’affermazione. Lavorare stanca è il nome dell’associazione che, per il secondo anno consecutivo, ha scelto di scacciare la stanchezza per portare l’arte in strada, a Corato, attraverso un festival. Verso Sud – questo il suo nome –  a partire dal 12 ottobre si riapproprierà degli spazi della città attraverso un ricco calendario di appuntamenti.

Abbiamo ancora negli occhi i momenti in cui, un anno fa, Di Vagno si è riappropriato della piazza che a Corato porta il suo nome, trasformata per l’occasione in un laboratorio delle arti. Fu Gomez a realizzare l’immagine di questo personaggio sulla facciata di un palazzo, sotto lo sguardo attento di chi, in maniera più o meno consapevole, stava assistendo ad un affascinante processo creativo. Un esordio trionfale quello di Verso Sud targato 2015 che anche per questa nuova edizione pare promettere bene.

Verso Sud: l’arte è di strada provocazioni d’artista, poesie come pratica quotidiana, arte pubblica, concerti, teatro, la bellezza come strumento di socializzazione e di incontro”: così viene presentato Verso Sud da chi lo ha pensato, organizzato e coccolato come idea e che orgogliosamente tra qualche giorno potrà dargli il via.

Scorrendo il programma del festival notiamo la presenza di diversi nomi. Per l’ambito artistico ci saranno gli italiani Edoardo Tresoldi ed Alberonero, Claudio Laudani al suo esordio pugliese. E ancora: Rizek, Poki, l’argentina Hyuro e lo spagnolo Sam3. La poesia sarà affidata alle sapienti mani di alcuni dei maggiori poeti contemporanei, come Claudia Fabris, Paolo Maria Cristalli, Vincenzo Mastropirro e Daniel Cundari. Non può, in un festival dell’arte, mancare il teatro con i monologhi di Giuseppe Semeraro e Roberto Corradino. E, dulcis in fundo, diversi appuntamenti con la musica, dal fisarmonicista Carmine Ioanna, al duo Caterina Palazzi e Antonio Raia, dalla tarantella dei Kalàscima ai canti meridiani di Terrae.

La seconda edizione di Verso Sud: festival di arte pubblica, poesia e arti performative, è realizzato dall’associazione Lavorare stanca a cura di Giuliano Maroccini e Luigi Piccarreta con il sostegno del Comune di Corato e del gruppo Casillo.

NO COMMENTS

Leave a Reply