Londra Polizia
Londra Polizia

Sugli attacchi all’acido il governo britannico intende intervenire in maniera decisa.
Dopo l’ultimo in ordine di tempo avvenuto nei giorni scorsi a Londra e per il quale è accusato un adolescente, le autorità hanno annunciato l’introduzione di misure repressive, per fermare un fenomeno in continua crescita nel Regno Unito.

Tra le opzioni allo studio del legislatore l’ampliamento della lista delle sostanze corrosive l’introduzione di un specifico reato legato al loro utilizzo improprio e l’equiparazione della loro pericolosità alle armi.

Oltre a prevedere pene specifiche, si sta discutendo anche sulla necessità di sottoporre all’attenzione del giudice le conseguenze in termini di impatto sulla comunità di un gesto come il lancio di acido in luoghi pubblici e su persone prese di sorpresa e danneggiate a vita. E chissà che davvero anche in Italia non si riesca a scuotere in maniera decisiva le coscienze, per non dimenticare casi come quello di Jessica Notaro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here