Lady D e il Principe Charles
Lady D e il Principe Charles

Che la Principessa Diana fosse infelice si sapeva. Che lo fosse al punto di provare a tagliarsi le vene lo hanno rivelato dei nastri top secret, registrati da Lady Diana stessa. “Ero così depressa, e ho provato a tagliarmi le vene con una lametta”, si sente dire dalla Principessa. Gli scioccanti “nastri del suicidio”, si pensa siano stati registrati nel 1991 con l’aiuto di un amico e sono rimasti segreti per 20 anni. Adesso sono stati utilizzati nella nuova edizione del libro di Andrew Morton: Diana – La sua vera storia. Morton ha pubblicato le trascrizioni di quelle registrazioni in cui la Principessa del Galles racconta tutti i suoi dolori più profondi: la sua battaglia con la bulimia, il primo incontro con Charles, i tentativi di suicidio, lo sgomento nello scoprire che in quel matrimonio non erano in due, ma in tre.

Morton aveva già parlato dei tentativi di suicidio della Principessa del Galles ma quotando degli amici. Adesso, dopo 20 anni dalla triste dipartita di Lady Diana, si scopre che lei stessa aveva parlato apertamente di quanto il suo matrimonio fosse finito ancora prima di iniziare, registrando delle cassette. Diana ha inoltre rivelato quanto fosse devastata dalla scoperta che Charles avesse un’amante, “quando camminavo in chiesa [il giorno del matrimonio, ndr], cercavo Camilla. Sapevo che era lì”. E continua, “la notte prima avevo avuto un terribile attacco di bulimia. Ho mangiato qualsiasi cosa potessi trovare, lasciando mia sorella Jane esterrefatta”. La bulimia è iniziata la settimana dopo che Diana e Charles si sono fidanzati: “Una volta mio marito mise la mano sul mio girovita e mi disse: Oh, un po’ di ciccia qui, no? E questo mi ha scatenato qualcosa dentro. In più c’era la cosa di Camilla. Ero disperata. La prima volta che mi è stata misurata per il mio abito da sposa, la vita misurava 74 centimetri. Il giorno in cui mi sono sposata era 58. Mi sono ridotta a niente da febbraio a luglio”. Non era felice la Principessa, per niente. “Credevo di essere la ragazza più fortunata del pianeta. Pensavo che Charles si sarebbe preso cura di me. Beh, niente di più sbagliato!”. In luna di miele Diana racconta nelle registrazioni di aver fatto “incubi terrificanti”, aggiungendo: “Sognavo Camilla tutte le notti, ero totalmente ossessionata da lei. Non mi fidavo di Charles – pensavo che ogni 5 minuti l’avrebbe chiamata per decidere come gestire il suo matrimonio”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here