resort hurghada
resort hurghada

Il governo tedesco aveva messo in guardia i propri cittadini due giorni fa e invitati a non recarsi in Egitto per la possibilità di azioni terroristiche, probabilmente perché era nell’aria qualche avvisaglia.

Le due signore uccise ieri sulla spiaggia del Resort Zahabia ad Hurghada erano residenti nella località del Mar Rosso e frequentatrici dello stabilimento balneare.

L’assassino che è entrato da una spiaggia pubblica adiacente,dopo averle colpite si è scagliato su altri stranieri, poi è entrato in un hotel vicino ed ha accoltellato altre due persone finché non è stato catturato dagli uomini della sicurezza della struttura, trattenuto in un carrello di quelli utilizzati per gli asciugamani e consegnato alla polizia. Le autorità hanno poi diffuso il suo nome Abdel-Rahman Shaaban, 27 anni, originario di un paese sul delta del Nilo.

Secondo gli investigatori non avrebbe precedenti penali, né su di lui ci sarebbero dossier politici. Ma sia per la dinamica dell’incidente che ricorda precedenti rivendicati da gruppi del fondamentalismo islamico, per la frase gridata dall’attentatore agli egiziani di tenersi lontani perché non voleva colpire loro, tutto fa pensare al gesto di un lupo solitario che ha risposto all’invito di fare strage lanciato via web dal sedicente stato islamico.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here