Una grande occasione non solo per assistere alla programmazione delle pellicole in lingua originale, ma anche per poter confrontarsi con il noto regista, che il 25 giugno risponderà alle domande del pubblico.

Inoltre, si potrà visionare il film “Tambien la lluvia”, riguardante la guerra dell’acqua in Bolivia. Uno degli interpreti è Gael Garcia Bernal, che presenterà “Gli Invisibili”, la storia di alcuni emigranti che dal Messicano cercano di giungere negli Usa, un corto da lui diretto per Amnesty International.

Giovanni Spagnoletti direttore artistico dello spettacolo durante la presentazione del programma ha detto: “Il nostro festival è orientato verso il presente, guarda a film che hanno tecniche di racconto innovativo e documentazione di ciò che ci circonda”.

In questi otto giorni, altri film che affronteranno le dure tematiche della realtà sono “Qu’ils reposent en revolte” e “The journals of Musan”, ma anche “Bitch Academy”  di Alina Rudunickaja, in cui si racconta di una scuola creata per formare delle vere e proprie escort.

Roberta Lisco

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here