Cesare Battisti
Cesare Battisti

La trama si arricchisce di nuovi colpi di scena e torna a far discutere. L’ex terrorista Cesare Battisti è stato fermato a Columbà, città brasiliana sulla frontiera con la Bolivia. Durante un banale controllo su una strada battuta dai trafficanti di droga lui spiega di voler andare a pesca, che non vuole varcare il confine e la polizia lo rilascia. Ma basta un controllo al terminale per rendersi conto che quel residente brasiliano a tempo indeterminato, in Italia è latitante e da anni il nostro Paese nel chiede l’estradizione. Così gli agenti decidono di pedinarlo e ben presto capiscono che puntava proprio dritto alla frontiera. Viene fermato di nuovo e gli trovano 5.000 dollari e circa 2.000 euro in contanti. A quel punto ammette che stava lasciando il Brasile. Il clima del resto è cambiato dall’epoca in cui Lula gli concesse lo status di rifugiato politico. Ora il governo Temer sembra incline ad ascoltare la richiesta dell’Italia. favorevoli a riesaminare la richiesta di estradizione sarebbero i Ministeri di Esteri e Giustizia brasiliani.

Battisti, 62 anni ex membro dei proletari armati per il comunismo è in fuga da sempre, condannato in via definitiva all’ergastolo per 4 omicidi negli anni di piombo, latitante dal 1981, è vissuto in Francia per oltre 20 anni, protetto dal governo Mitterand. Quando nel 2004 le autorità francesi concedono all’Italia l’estradizione, Battisti scappa in Brasile dove viene arrestato nel 2007. Ma l’estradizione il paese sudamericano la negherà sempre nonostante sotto la presidenza Rousseff, all’ex terrorista venga tolto lo status di rifugiato. Battisti nel frattempo si è sposato con una brasiliana con cui ha avuto una terza figlia, fatto che potrebbe complicare il suo allontanamento dal paese. Le forze politiche italiane compatte chiedono ora che il Brasile lo consegni all’Italia. “Lavoriamo con l’ambasciatore per riportare Battisti in Italia e assicurarlo alla giustizia”, ha detto poco fa il Ministro degli Esteri Alfano.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here