Matteo Penna ed Elisa Ferrero
Matteo Penna ed Elisa Ferrero

Un incubo lungo più di un mese quello di Matteo Penna. Si è svegliato dal coma il motociclista di 29 anni ferito dal conducente di un furgone. Dopo una lite, lo scorso luglio, l’autista aveva travolto lui e la fidanzata Elisa Ferrero, di 27 anni, morta nello scontro. Penna, fanno sapere i medici dell’ospedale Cto di Torino, è sveglio e cosciente.

I medici parlano di grandi progressi, oltre le aspettative, anche se ovviamente è ancora molto stanco e lento nei movimenti. Per il 29enne è stata sciolta la prognosi e non dovrebbe essere più in pericolo di vita. I medici gli hanno dato una prognosi di 120 giorni: al momento rimarrà ancora qualche giorno nel reparto di Rianimazione e dopo Ferragosto sarà trasferito al reparto Unità spinale del Cto di Torino.

Alla guida del furgone che lo scorso luglio investì la coppia in motocicletta c’era Maurizio De Giulio, ora in carcere con l’accusa di omicidio volontario.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here