Tulliani, cognato di Fini in arresto ma irreperibile

by -
0 26
Condividi su Facebook 5 Condividi su Twitter 0

Giancarlo Tulliani, cognato dell’ex Presidente della Camera Gianfranco Fini, è accusato di riciclaggio ed è in arresto, ma non risulta reperibile.

Non si riesce, attualmente, a rintracciare Giancarlo Tulliani, indagato nell’ambito dell’inchiesta sul “re delle Slot” Francesco Corallo. Il cognato dell’ex politico Fini, tra l’altro anch’egli coinvolto, è attualmente residente a Dubai e risulta irreperibile. L’accusa è di riciclaggio di denaro per mano di un’associazione a delinquere, che avveniva tra Italia, Olanda, Antille Olandesi, Principato di Monaco e Santa Lucia. L’operazione contro la truffa, iniziata il 13 dicembre scorso, ha già portato all’arresto di diverse persone. Attualmente Giancarlo Tulliani è iscritto sul registro degli indagati.

NO COMMENTS

Leave a Reply

quattordici − quattro =