Il giovane è stato giudicato con rito abbreviato: l’accusa aveva chiesto una condanna a 11 anni.Il gup ha stabilito inoltre che l’imputato, figlio di un imprenditore, versi una provvisionale di un milione e 50mila euro ai familiari della vittima, presenti all’udienza.

Ad inizio mese, nel tentativo di arginare il numero degli incidenti provocati da coloro che si mettono al volante sotto l’effetto di alcol e sostanze stupefacenti, è stata lanciata una proposta di legge di iniziativa popolare sull’ “omicidio stradale” che mira ad inasprire le pene per chi uccide.

La proposta di legge è stata presentata l’1 giugno al sindaco di Firenze, Matteo Renzi (primo firmatario), dalla famiglia di Lorenzo Guarnieri, 17enne investito un anno fa da uno scooter nel parco delle Cascine. Renzi mira all’ottenimento dell'”ergastolo per la patente”, all’aumento delle pene fino a 18 anni di carcere e l’arresto del conducente se in presenza di flagranza di reato. Proposte degne di una società civile.

Francesco Lorusso

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here