In sostanza una clinica del servizio sanitario nazionale è stata autorizzata a somministrarle a ragazzini confusi sulla loro identità sessuale di modo che possano fare una scelta giusta  prima che nel loro organismo compaiano tratti spiccatamente maschili o femminili.

La clinica presso cui verrà  applicata tale cura è il Tavistock and Portman NHS Trust di London, l’unica che accetta i casi di ragazzi nati con organi sessuali di un sesso ma che si identificano con l’altro.

Inutile dire che tali iniezioni abbiano sollecitato diverse polemiche. Molti credono infatti che i ragazzini debbano superare il senso  di confusione vissuto durante la pubertà  senza cure mediche, ma semplicemente in modo naturale, come del resto è sempre stato fatto.

La pubertà è un periodo della vita caratterizzato da profondi cambiamenti morfologici, funzionali e psichici, che traghettano l’individuo dall’infanzia all’età adulta. Questi cambiamenti includono lo sviluppo dei caratteri sessuali secondari, la maturazione delle gonadi (gametogenesi) e modificazioni psicologiche e comportamentali (come lo sviluppo della pulsione sessuale).

Elisabetta Paladini

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here