sabato, 21 ottobre, 2017

Parola d’ ordine, Sicurezza Nazionale, la Cina sperimenta nuove armi

109
0

Nuovi test di armi, incluso il lancio di un nuovo missile verso il mare di Bohai, nel nord est del paese, all’altezza di Pechino e, più a oriente, alla latitudine della Corea del Nord, arrivano dalla Cina.

I test di nuovi missili e armi sono stati condotti dalla “Rocket Force” dell’Esercito di liberazione del Popolo “nei giorni scorsi” e sono stati progettati “per aumentare la capacità operativa delle forze armate” in modo da “gestire efficacemente le minacce alla sicurezza nazionale”. Ma non sono stati forniti ulteriori dettagli, nè a chi si riferisse la “minaccia alla sicurezza nazionale”.

Il test è stato condotto “di recente”, ha riferito il ministero della Difesa, che non ha voluto precisare il giorno del lancio nè i dettagli dell’arma o il tipo di piattaforma utilizzata per il varo.

Non sembra casuale che Pechino abbia diffuso la notizia proprio mentre nella Corea del Sud sale alla presidenza Moon Jae-in, 64 anni, già avvocato per i diritti umani.

Il presidente cinese Xi Jinping sta portando avanti una decisa modernizzazione globale delle forze armate del paese, con particolare attenzione all’innovazione tecnologica e la capacità navale. Le esercitazioni cinesi con le nuove armi alimentano le forti tensioni intorno alla penisola coreana, e certo non dissimulano

l’irritazione di Pechino per il recente dispiegamento, da parte degli Stati Uniti, di un sistema di difesa anti-missile Thaad in Corea del Sud il mese scorso.

L’annuncio di Pechino è arrivato nel mezzo di un braccio di ferro diplomatico tra Stati Uniti e Corea del nord, che vede in Pechino uno storico partner nella regione, sebbene dal governo cinese siano giunti segnali di dissociazione dagli ultimi test missilistici effettuati dal regime di Kim Jong-un.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Send this to friend